Unit Linked

Le polizze Unit Linked investono in quote di fondi di investimento o Sicav ed anche ETF.

Come abbiamo visto sopra, questo tipo di polizza non garantisce ne un rendimento minimo ne il consolidamento dei risultati di gestione. Il valore del capitale investito – e cioè quanto si riceverà al momento della morte dell’assicurato  di un eventuale riscatto – dipende dal valore delle quote dei fondi di investimento e delle Sicav in cui la compagnia assicurativa ha investito i premi versati e quindi dalla quotazione degli strumenti finanziari che vanno a comporre il capitale di tali fondi. In ultima analisi, il valore dell’assicurazione dipende dall’andamento dei mercati finanziari.

Per questo le polizze vita Unit Linked sono da considerare più rischiose di quelle a gestione separata,

Unit Linked a fondo intero

Le polizze Unit Linked più diffuse sono quelle a fondo interno. I fondi interni sono fondi di investimento della stessa assicurazione. Ogni fondo interno presenta un diverso profilo di rischio, per tipologia di strumenti su cui investe e area geografica. L’assicurato può  scegliere come suddividere il suo capitale tra i diversi fondi interni.

Unit liked  con Fondi di terzi o esterni

Appartengono a questa categoria le Unit che investono il patrimonio in Fondi o Sicav appartenenti a diverse case di gestione . Anche in questo caso vi è l’opportunità di selezionare le diverse linee di gestione da quella più prudente a quella più rischiosa

Tipologie

Le Unit Linked caso morte, prevedono che alla morte dell’assicurato i soldi vadano  ai beneficiari.

Le Unit Linked caso vita prevedono che il capitale sia  riscattabile quando si vuole, generalmente dopo il primo anno dalla sottoscrizione.

A fini fiscali le minusvalenze e le plusvalenze dei singoli fondi si compensano, come se si trattasse di un unico fondo.

In pratica tutte le polizze in cui è presente seppur in minima parte  il rischio demografico e nelle quali è presente la figura dell’assicurato che si possono qualificare come polizze vita quali le polizze tradizionali ,caso morte, caso vita, unit linked, ecc. non sono sequestrabili o pignorabili.
Qualcosa è cambiato quando la prima sezione della Corte di Cassazione, con sentenza della prima sezione civile n. 8676 del 25 gennaio – 26 giugno 2000 ha dato una lettura restrittiva all’articolo 1923 con l’obiettivo di scoraggiare chi, mediante i versamenti in un prodotto assicurativo, cercasse uno scudo giuridico al riparo dei creditori.

Vantaggi Assicurativi

Nessuna imposta di bollo sulla parte investita nella Gestione Separata

Differimento della tassazione sui rendimenti al momento della liquidazione del capitale

Insequestrabilità e impignorabilità (salvo i casi previsti dalla legge)

Libertà di scelta del Beneficiario (ovvero della persona alla quale destinare il capitale in caso di decesso dell'Assicurato)

L'opportunità di convertire il capitale in una rendita vitalizia, anche reversibile

Nessuna imposta di successione per il Beneficiario, poiché il capitale previsto in caso di morte dell'Assicurato non rientra nell'asse ereditario.

Richiedi InformazioniVuoi avere maggiori informazioni su questo specifico argomento? Compila il modulo sottostante e verrai ricontattato dal nostro team.

Dichiaro di aver preso visione dell'Informativa Privacy rilasciata ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento UE 2016/679 e rilascio il mio consenso al trattamento dei Dati Personali *